Ricette dall’Umbria.Ciaramicola, dolce tipico pasquale

RICETTE  DALL’UMBRIA. CIARAMICOLA, DOLCE TIPICO PASQUALE


La ciaramicola è un tipico dolce pasquale umbro, un tempo veniva portata dalle ragazze alle famiglie dei promessi sposi, in occasione della Pasqua. Una torta a forma di ciambella con sopra cinque protuberanze, rappresentanti i cinque rioni del capoluogo umbro:
Porta Sole, Porta Sant’Angelo, Porta Susanna, Porta Eburnea e Porta San Pietro. Il colore rosso, dato dall’alchermes e il bianco della meringa riprendono i colori storici della città, appunto il bianco e il rosso. I confettini di zucchero colorati hanno un significato, infatti rappresentano il forte legame di Perugia con la terra, che nel periodo pasquale si colora con lo schiudersi delle diverse varietà di fiori. Di seguito la ricetta per coloro che vogliono dilettarsi a prepararla a casa.

Ingredienti

500 g di farina
200 g di zucchero
120 g di burro o strutto
3 uova
50 ml di alchermes
scorza grattugiata di buccia d’arancia o limone
una bustina di lievito per dolci (dose per 1/2 kg)
latte
confettini colorati

PROCEDIMENTO

Disporre su una spianatoia la farina, il lievito in polvere per dolci, un pizzico di sale e lo zucchero. Aggiungere la scorza grattugiata, due uova e un tuorlo e man mano aggiungere l’alchermes, evitando di far entrare in contatto il liquore con le uova. Impastare il tutto per qualche minuto. Unire strutto o burro e lavorare finché l’impasto non sarà soffice. Versare in uno stampo per ciambella imburrato e infornare a 180 °C per circa mezz’ora. Togliere dal forno e, nel frattempo, montare a neve l’albume rimasto con un pizzico di zucchero. Disporre le chiare montate a neve sulla superficie del dolce e spargervi sopra una pioggia di confettini colorati. Rimettere nel forno, spento, affinché la meringa si rassodi e conservi il colore bianco.

Hai già provato la Ciaramicola? Vuoi raccontarci la Tua Umbria con delle immagini, delle ricette o un viaggio fatto nel cuore verde d’Italia? Mandaci una mail con il materiale e lo pubblicheremo con il vostro nome.

 

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *